1 giu 2015

RECENSIONE: - DIMMI DI SI' - MARIANGELA CAMOCARDI

AUTORE: Mariangela CamocardiCASA EDITRICE: MondadoriDATA PUBBLICAZIONE: 2007
Gemma è convinta che il destino sia un bizzarro burattinaio, che troppo spesso si diverte malignamente a manovrare il cuore di tutti noi. Non sta forse scombinando la sua vita e quella di Nardo, l’aitante, ma anche sfuggente, gentiluomo di cui si è invaghita la baronessa Bessler? Come può Gemma provare sentimenti tanto forti proprio per l’innamorato della sua più cara amica? Sentimenti che Nardo sembra ricambiare...
Aspetto sempre  con trepidazione un nuovo libro di quest'autrice considerato che è una delle mie preferite ma in questo caso sono rimasta un po' delusa.
L'ambientazione non mi ha coinvolto particolarmente, il romanzo è stato ambientato nel 1850 a Mantova periodo in cui gli austriaci occupavano la città mentre i patrioti Italiani complottavano per cacciarli.
Altra cosa che non ho apprezzato è il repentino innamoramento dei due protagonisti insomma quale uomo piacente che ha sempre avuto tante amanti dopo aver incontrato una donna se ne innamora perdutamente, desidera sposarla al più presto e il bello è che accade lo stesso per lei. Non manca il maniaco che s'invaghisce di Gemma ma che pagherà per il suo affronto in modo lento e doloroso. Le storie dei personaggi secondari fanno solo da contorno e non hanno un grande risalto.
La trama mi è sembrata scontata anche se lo stile è scorrevole per cui non me la sento di sconsigliarlo completamente infatti dal punto di vista storico è molto dettagliato e curato per cui solo per questo motivo è bene dare un'occhiata.

Nessun commento:

Posta un commento