12 feb 2016

RECENSIONE: - IL PROFUMO DELL'ORCHIDEA - FLORENCIA BONELLI

IL PROFUMO DELL'ORCHIDEA
2016

Micaela Urtiaga, la divina Four, cantante lirica di giovanissima età e straordinario talento, ritorna a Buenos Aires, la città dove è nata, dopo un lungo periodo trascorso in Europa. Ma presto si accorge che nella sua famiglia, immersa in piccoli intrighi e meschinità, tutto è cambiato. Anche l'amato fratello a cui era tanto legata non è più l'uomo che conosceva: colpevole di aver sedotto la sorella di un boss, per salvarlo dalle minacce che incombono su di lui Micaela deve sottostare a un odioso ricatto, cantare nel bordello di Carlo Varzi. Il boss è un uomo tormentato e oscuro che infligge alla ragazza una serie di umiliazioni, ma ciò che comincia come una sorta di punizione, si trasforma presto in un gioco di pura seduzione. Micaela di giorno è la divina Four, ma di notte diventa la seducente Marlene. Divenuti amanti, i due hanno un'intensa relazione, finché Micaela sorprende Carlo con un'altra. Il tradimento dell'uomo la distrugge e dopo alcuni mesi decide di dimenticarlo, accettando di sposare un aristocratico. Ma il matrimonio si rivela presto una trappola. È allora che Micaela incontra nuovamente Carlo. Il loro amore mai sopito li travolgerà ancora... 

Il profumo dell'orchidea è un romanzo singolo (cosa rara negli ultimi tempi) ed è il primo romanzo che leggo di quest'autrice. Si tratta di una storia d'amore ambientata a Buenos Aires nei primi anni del novecento e vede protagonista Micaela, una cantante lirica famosissima e Carlo Varzi un tipo poco raccomandabile che gestisce bordelli e case da gioco.
Le vicende sono raccontate soprattutto dal punto di vista di Micaela, una ragazza che ha avuto una storia molto travagliata ma che alla fine trova la sua strada. Carlo invece è un uomo scontroso, possessivo e pericoloso ma anche lui ha un passato che vorrebbe dimenticare.
Ho deciso di leggere questo libro perché mi intrigava molto l'idea di una storia d'amore tra due persone provenienti da due mondi totalmente opposti, da un'ambientazione e un periodo così inusuali. Dopo averlo letto devo dire che è stata una lettura carina ma un tantino inverosimile.
Prima di tutto, i comportamenti di alcuni personaggi secondari. All'inizio vengono mostrati in un modo e poi ad un certo punto, assumono atteggiamenti senza indizi che lasciassero presagire questo cambiamento caratteriale.  
Alcune svolte della trama sono abbastanza prevedibili (ancor prima che fosse palese avevo capito sia il motivo per il quale Carlo voleva che Micaela cantasse nel suo locale e lo strano problema del marito) ma l'idea generale della storia aveva del potenziale perché presentava aspetti davvero originali.
E mi riferisco ai continui riferimenti al tango, i luoghi, lo slang (alla fine c'è un bel Glossario con tutti i  significati), il mondo della lirica di cui fa parte la protagonista (il lavoro e i sacrifici che deve affrontare per intraprende una simile carriera).
Viene inserito anche un risvolto giallo ma rimane una questione secondaria per quasi gran parte del romanzo per poi risolversi tutto nelle ultime pagine.
Lo stile è abbastanza scorrevole, descrizioni vivide, giusta dose di passione senza scadere nella volgarità e due protagonisti dalle personalità interessanti.

NEWS LONGANSI


La villa è magnifica, a strapiombo sul Pacifico, circondata da sequoie secolari. Reuben, giovane giornalista incaricato di scrivere un articolo per la messa in vendita che ne decanti la meraviglia, ne è affascinato. Ma a colpirlo ancora di più è Marchent, la proprietaria, bella e misteriosa come la sua casa. Per lui è inevitabile subire il fascino di quella donna che lo guida tra le stanze splendidamente ammobiliate, raccontandogli del prozio scomparso nel nulla da vent’anni e solo ora dichiarato ufficialmente morto. La notte di passione tra i due sembra scritta nel destino, ma la brutale irruzione nella villa di due criminali pone fine al sogno prima ancora che inizi. Marchent soccombe sotto i colpi dei malviventi e Reuben sta per fare la stessa fine, quando viene salvato da qualcuno – qualcosa? – che uccide i suoi aguzzini e ferisce lui, lasciandolo agonizzante. Ricoverato in ospedale, si riprende in maniera sorprendente, in pochissimi giorni. Reuben sta bene, anzi benissimo, il suo corpo non è mai stato così forte, il suo udito così fine, il suo sguardo così acuto: un nuovo vigore sembra pervaderlo, una forza che si risveglia quando sente l’odore del male…
Perché in quella notte maledetta Reuben ha ricevuto il dono del lupo. Ora possiede una doppia natura umana e ferina, e ne è perfettamente consapevole. Una realtà che solleva inquietanti interrogativi… Chi lo ha trasformato così? Qual è la sua vera natura? E soprattutto, esistono altri come lui nel mondo?
Come per l’universo dei vampiri, Anne Rice rinnova la mitologia dell’uomo lupo con un romanzo intenso e di straordinaria contemporaneità, che ancora una volta ci pone di fronte al lato oscuro del nostro essere uomini.

02 feb 2016

RECENSIONE: - SCENT OF SALVATION - ANNIE NICHOLAS


TITOLO: Scent of Salvation
AUTORE: Annie Nicholas
EDITORE: Samhain Publishing
PAGINE: ebook: 391 / libro:304
LINGUA: Inglese
ANNO PUBBLICAZIONE: 30/07/2013
GENERE: Adult, Paranormale, Mutaforma, Romance
IN ITALIA: Inedito
DIFFICOLTA`: 3,5/5

INFORMAZIONI: 
AUTRICE: 
Annie Nicholas iberna nelle rurali, verdi montagne del Vermont dove sogna mondi differenti, eroi ed eroine. Quando arriva la primavera le storie fluiscono da lei, sperando di condividerle con la gente un giorno. Madre, figlia, moglie sono solo  “alcuni dei cappelli che indossa” (“some of the hats” modo di dire)  felicemente  mentre arranca dietro ai suoi cuccioli per le colline e le vallate. Le quattro stagioni sono ispirazione e muse.
LIBRO: Questo libro e` il primo volume di una trilogia chiamata “Chronicles of Eorthe”. I seguenti libri, ognuno con protagonista una coppia diversa, sono: “Scent of Valor” e “Scent of Scandal”
TRAMA:
L’amore sboccia attraverso specie, cultura e tempo.
Bloccata in un’altra dimensione, su una primitiva versione della Terra, Dr Susan Berlow deve trovare il modo per  sopravvivere.
Non c’e` elettricità, nessuna città e con suo shock nessun essere umano.
Al contrario si trova di fronte a popolazioni di lupi mannari, vampiri e incubi.
Le persone sono pericolose ma lei deve trovare il suo posto in mezzo a loro. E vivere.
Una malattia sta uccidendo il branco di Sorin.
Come Alpha e` sua la responsabilità di salvarli, ma e` una battaglia che questo guerriero non sa come combattere.
Poi una luce blu nel cielo porta una creature che non aveva mai visto.
Lei si fa chiamare umana, ma per lui lei sa di speranza.
Sorin offre a Susan un posto sicuro in cambio di una cura; ma le non è quel tipo di dottore.
E` una dottoressa di fisica, non un medico.
Tuttavia mentre cercano una cura per salvare un popolo sull'orlo della morte , trovano qualcosa di speciale – loro stessi.
Ma anche con la protezione di Sorin, Susan potrà sopravvivere in un mondo senza umani…
Attenzinoe: Feroci muta forma, vampiri assetati di potere, e una sola umana  dolente di uno shock culturale.

RECENSIONE:
La storia inizia con Susan, una scienziata che e` riuscita a creare una macchina capace di mettere in contatto dimensioni diverse.
Ma l’uso pacifico per cui aveva creato la macchina viene cambiato da colui che aveva finanziato il progetto, decidendo di metterlo a disposizione dell’esercito.
Questo a lei non va bene, e sapendo che ne faranno tutt'altro che buon uso decide di distruggerla.
Durante la dimostrazione, pensando che mettendo la potenza al massimo la macchina si distruggerà , viene trasportata in un’altra dimensione. 
Le vicende sono ambientate in un mondo diverso ma al tempo stesso simile al nostro, una dimensione diversa dove i popoli sono creature che fanno parte del folclore, del paranormale. 
Anche l’epoca e` diversa:  si passa dal nostro mondo presente  con le sue tecnologie, a un’epoca priva di esse, anzi più arcana. 
L’evoluzione ha avuto svolgimenti diversi.
Troviamo un bel misto di avventura, azione, elementi paranormali e romanticismo.
Ho adorato il protagonista maschile, Sorin.
Sorin è l’Alpha di un piccolo branco, vittima di una strana malattia che lo sta decimando; mentre si reca al Tempio per raccogliere dei fiori curativi incontra Susan, da qua lo si inizia a conoscere … il suo  passato e quello del branco, in cui lui si e` ribellato e li ha liberati dalla tirannia del precedente Alpha. E` una figura che deve farsi vedere forte dagli altri e che dentro prova una grande solitudine.
Che dire.. un uomo forte, sexy, amorevole e di una dolcezza che mi ha conquistata.
Susan invece è un personaggio pieno di compassione, infatti di fronte alla malattia del branco non si tirerà indietro, metterà tutte le sue forze e le sue conoscenze per farli guarire.
La storia è particolare ma riesce lo stesso a catturarti fino all'ultima pagina.. anzi ti fa venir voglia di vivere piu` avventure assieme ai protagonisti.
La narrazione e` narrata sotto diversi punti di vista di vari personaggi, tra cui ovviamente Sorin e Susan.
La lettura è scorrevole e abbastanza veloce.
Consiglio questo libro a chi adora i viaggi in altri mondi, il paranormale e il romanticismo.
Che dire buona lettura!


Voto: 4 su 5


RECENSIONE E TRADUZIONE TRAMA E INFORMAZIONI  
A CURA DI LAURA DALLE LUCHE