18 set 2018

NEWS MONDADORI


Farway Gaius McCarthy non è un ragazzo come gli altri. Tutti lo considerano uno strano prodigio. Figlio di una viaggiatrice del tempo del 2354 d.C. e di un gladiatore dell'Antica Roma, la sua esistenza è un evento straordinario che al contempo distorce e infrange le leggi della natura. Perché Far è nato fuori dal tempo. Ostinato, inquieto, dall'animo indomabile, il ragazzo fin da bambino ha un unico incontenibile desiderio: vivere l'esperienza frastornante di tuffarsi in epoche sempre diverse e provare quel miscuglio di vertigine, shock e déja-vu che solo incontrare la storia faccia a faccia può dare. Per questo studia per seguire le orme materne e diventare un documentatore, un viaggiatore del tempo che, per conto del governo, viene spedito nelle epoche passate a osservare e registrare gli eventi storici. Subito dopo aver fallito, inspiegabilmente, l'esame finale del corso, Far viene contattato da un trafficante di opere d'arte che gli offre la possibilità di continuare a inseguire il suo sogno. Il ragazzo avrà a disposizione una macchina del tempo e, davanti a sé, secoli e secoli da esplorare. In cambio però dovrà mettere in piedi una squadra con la quale viaggiare clandestinamente di epoca in epoca per rubare oggetti e manufatti preziosi. Un anno dopo, durante l'ennesima missione, dopo essere rimbalzati dall'Europa nazista all'America selvaggia di Davy Crockett al Vaticano michelangiolesco, Far e la sua squadra incappano in Eliot, una solitaria ragazza dalla pelle chiarissima e dalle origini misteriose che metterà in discussione l'esistenza stessa del ragazzo e di lì a poco trascinerà lui e i suoi amici in una missione pericolosissima nell'Antica Roma, dove la storia di Far ha avuto inizio. Una corsa disperata contro il tempo per impedire che il mondo si spenga. E con esso qualsiasi speranza per il futuro.


25 SETTEMBRE

Jude era solo una bimba quando i suoi genitori furono brutalmente assassinati. Fu allora che sia lei che le sue sorelle vennero rapite e condotte nel profondo della foresta, nel mondo magico. Dieci anni dopo, l'orrore e i ricordi di quel giorno lontano e terribile ormai sfocati, Jude, ora diciassettenne, è stanca di essere maltrattata da tutti e soprattutto vuole sentirsi finalmente parte del luogo in cui è cresciuta, poco importa se non le scorre nemmeno una goccia di sangue magico nelle vene. Ma le creature che le stanno intorno disprezzano gli umani. E in particolare li disprezza il principe Cardan, il figlio più giovane e crudele del Sommo Re. Per ottenere un posto a corte, perciò, Jude sarà costretta a scontrarsi proprio con lui, e nel farlo, a mano a mano che si ritroverà invischiata negli intrighi e negli inganni di palazzo, scoprirà la sua propensione naturale per l'inganno e gli spargimenti di sangue. Quando però si affaccia all'orizzonte il pericolo di una guerra civile che potrebbe far sprofondare la corte in una spirale di violenza, Jude non ha esitazioni. Per salvare il mondo in cui vive è pronta a rischiare il tutto per tutto. Età di lettura: da 12 anni.

5 set 2018

NEWS PONTE ALLE GRAZIE


Luigi Ferrari

Triade minore

Un triangolo amoroso,

una valigia che ritorna dal passato,

un’indagine nel presente:

un mistero per pianoforte e altre voci

Cardiffmaggio 2015Brynmor Davis, direttore delle trasmissioni musicali radiofoniche per la BBC, è un uomo di mezza età che vive a Cardiff, in riva al mare, con la moglie Jeanne. Non ha precedenti penali, ma solo un grande rimorso: vent’anni prima ha mandato un suo giovane collaboratore, Iwan Price, a intervistare una celebre pianista inglese in occasione del suo novantesimo compleanno. Una missione apparentemente semplice, ma che si è rivelata fatale perché sulla strada del ritorno il ragazzo è morto in uno strano incidente d’auto. Che cosa può volere adesso la polizia da lui? Soltanto consegnargli una borsa, che appartiene alla BBC. Brynmor la riconosce subito: è la borsa di Iwan. Ma quella borsa non può, non deve esistere, è andata bruciata nell’incidente. Come ha potuto salvarsi? Chi l’ha custodita? E perché è stata consegnata a Brynmor vent’anni dopo? Ma soprattutto: cosa contiene? Brynmor vuole capirci di più e, con l’aiuto della moglie Jeanne, si avventura negli ultimi giorni di vita di Iwan. Dal passato, non solo quello recente ma anche quello remoto, emerge un mistero che mette in scena cinque musicisti, un triangolo amoroso, molta musica di grande fascino e una cospicua eredità…

La Triade

Nikolai Medtner (1880 - 1951) Compositore e pianista russo contemporaneo di Rachmaninov e Skrjabin. È molto legato al fratello con cui condivide la vocazione, il destino e un amore.

Emilii Medtner (1872 - 1936) Fratello di Nikolai, membro della società antroposofica russa e del movimento simbolista. Allievo di Jung. Primo marito di Anna Bratenshi.

Anna Bratenshi (1877 – 1965) Sposa ancora ragazza Emilii Medtner. Si innamora in seguito del giovane fratello Nikolai che sposerà qualche anno dopo. I tre lavoreranno e vivranno molti anni insieme, nella stessa casa.

La pianista

Edna Iles (1905 - 2003) Pianista inglese, amica e pupilla
di Nikolai Medtner di cui è stata una delle maggiori interpreti.
A parte Nikolai, non si ha traccia di altri uomini o donne nella sua vita. Una vita consacrata all’arte.

L’amico

Alexei Stanchinsky(1888 - 1914) Compositore e pianista russo di straordinario talento. Nel 1908 è ricoverato in un ospedale psichiatrico e nel 1914 il suo cadavere viene ritrovato in un fiume. Non sono mai state chiarite le circostanze della sua morte.

Due giornalisti musicali della BBC sulle tracce della verità

Iwan Price
Giovane collaboratore di Brynmore. Ostinato e dal temperamento
passionale, è un grande amante della musica di Nikolai Medtner.
Sarà proprio questo a metterlo nei guai.

Brynmor Davis
Direttore delle trasmissioni musicali radiofoniche della BBC e capo di Iwan Price. Sensibile per natura dedito alla ricerca della verità, si troverà coinvolto in un mistero che si infittisce sempre di più.

L’AUTORE

Nato a Milano il 5 gennaio 1951, lo stesso giorno di Nikolai Medtner. Da 11 anni vive a Pesaro con la moglie. È laureato in architettura e diplomato in composizione e analisi musicale. Ha collaborato, tra gli altri, col Piccolo Teatro di Milano, col Teatro alla Scala e col Festival Internazionale di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia. Ama ogni tanto suonare il pianoforte a quattro mani, con amici selezionati. Attualmente è sovrintendente della Fondazione Arturo Toscanini.

PRIME PRESENTAZIONI

21 settembre Pesaro - Galleria Franca Mancini ore 18.00

27 settembre Milano - La Verdi Ore 18.00 con Fausto Malcovati

NEWS SALANI

«Lettori di thriller storici, attenzione! Leggete Barbara Bellomo. Cattura con fitti misteri che intrecciano passato e presente. Vi farà innamorare della sua eroina: archeologa, giovane, eccentrica, siciliana...»
Glenn Cooper



«Storia e noir si abbinano sempre a meraviglia. Ma se aggiungiamo Isabella De Clio, la delizia è assicurata».
Alessia Gazzola



6 SETTEMBRE 2018

Barbara Bellomo

Il peso dell’oro

Una pergamena medioevale, due morti sospette, la leggendaria corona di Archimede: torna Isabella De Clio, professione archeologa.


Per la giovane archeologa siciliana Isabella De Clio il lavoro è sempre stato tutto. Ma adesso sta cominciando a non bastarle più. La solitudine può diventare pesante, soprattutto se non si riesce a scordare chi un giorno ti ha rubato il cuore. Per fortuna un nuovo mistero è pronto a farle dimenticare la sua situazione sentimentale: una recente scoperta di papiri attribuibili ad Archimede, rinvenuti durante degli scavi, la spinge ad avvicinarsi all’importante codex rescriptus di età medievale, ritenuto per molto tempo solo un libro di preghiere che nasconde però molte sorprese…
Isabella si troverà così a dover districare un intreccio che interseca passato e presente: da un lato il famoso scienziato impegnato alla difesa di Siracusa sotto l’assedio dei Romani, guidati dal console Claudio Marcello, dall’altro un tesoro dal valore inestimabile, morti misteriose e intrighi molto più grandi di lei. 
Sarà proprio grazie a questa nuova, azzardata, indagine, però, che Isabella scoprirà di non essere poi sola come credeva…
Dopo La ladra di ricordi II terzo relittoBarbara Bellomo torna con un frizzante mix di presente e storia antica in un romanzo carico di emozioni e avventura, ambientato in una radiosa Sicilia. 

BARBARA BELLOMO, laureata in Lettere, ha conseguito il dottorato di ricerca in Storia antica e ha lavorato per diversi anni presso la cattedra di Storia romana dell'Università di Catania. Attualmente insegna in una scuola superiore. All'attivo ha diverse pubblicazioni di Storia romana. 

INCONTRI CON L’AUTRICE

Giovedì 6 settembre 2018, ore 20.30
Cena con l’autrice presso il ristorante Blanca Bistrot
Piazza Castello 22/23 – Catania

Venerdì 7 settembre 2018, ore 19.00
Giardini di Palazzo di Città
Corso Garibaldi 82 – Avola (SR)

Sabato 8 settembre 2018, ore 18.00
Museo archeologico di Aidone
Largo Torres Truppia 1 – Aidone (EN)

Domenica 9 settembre 2018, ore 18.30
Hotel Sheraton
  1. Da Messina 45 – Aci Castello (CT)

Sabato 15 settembre, ore 19.00
Circolo Del Tennis
Viale della Libertà 64 - Messina

NEWS MAGAZZINI SALANI


6 SETTEMBRE 2018 

THE LEGEND OF ZELDAENCICLOPEDIA DI HYRULE

IL LIBRO UFFICIALE NINTENDO®  

IL 6 SETTEMBRE IN LIBRERIA PER MAGAZZINI SALANI

Arriva finalmente in Italia The Legend of Zelda. L’Enciclopedia di Hyrule, l’attesissima prima enciclopedia ufficiale legata alla celebre saga Nintendo.

Dopo il successo di The Legend of Zelda. L’Arte di una Leggenda (The Legend of Zelda.Art & Artifacts), Magazzini Salani pubblica il 6 settembre The Legend of Zelda.L’Enciclopedia di Hyrule che offre ai fan e agli appassionati una documentata raccolta di storie, curiosità e informazioni sulla saga di Zelda in oltre 320 pagine, tutte rigorosamente a colori, rilegate in un prezioso volume cartonato.

THE LEGEND OF ZELDA™ ha conquistato con la sua epica i giocatori di tutto il mondo, in oltre trent’anni di storia. Nintendo® presenta ora l’enciclopedia ufficiale interamente dedicata alla saga, a partire dalla prima avventura originale a 8 bit.

The Legend of Zelda: Enciclopedia di Hyrule è diviso in tre parti:
La Storia, dove accompagniamo Link attraverso le diverse ere della leggenda – con approfondimenti, curiosità e informazioni sui luoghi e sui personaggi.
Il Database, un’approfondita descrizione di tutti i nemici, gli oggetti, i dungeon e i villaggi mai apparsi nella serie.
Gli Archivi, una panoramica storica su ogni capitolo di The Legend of Zelda – con note, tabelle e illustrazioni.

E se tutto questo non dovesse bastare, il volume contiene un’intervista esclusiva al produttore della serie Eiji Aonuma.

Un libro indimenticabile, imperdibile per tutti gli appassionati della saga The Legend of Zelda™.

NEWS DE AGOSTINI


Un esordio delicato e potente sul coraggio di osservare noi stessi con occhi diversi 

A Serena non manca niente per essere felice: ha venticinque anni, una laurea in arrivo, una famiglia che le vuole bene, una casa che era del nonno paterno e dove presto potrà abitare. Nella sua vita tutto può succedere, e invece non succede. Forse perché non sa ancora cosa vuole, qual è il sogno da inseguire, che tipo di donna essere. O forse perché si sente ovunque fuori luogo e inappropriata. E così, mentre resta in questo limbo e aspetta l’illuminazione, lavora come cameriera al Chiosco, dove ogni sera si radunano tutte le categorie umane di Milano, che bevono e ridono e si divertono come se non facessero altro da sempre. Ma in mezzo a loro, la paura di essere invisibile, o semplicemente “poco interessante”, diventa ancora più grande. Fino a quando l’incontro con Leo, un cliente del Chiosco, le porterà una dura conferma – a volte è dietro i sorrisi che si nasconde il dolore – e al tempo stesso la consapevolezza che non serve guardare lontano per trovare persone disposte a prenderci come siamo, anche quando non siamo ancora niente. E così Serena smetterà di osservare, e inizierà a scegliere.

«Righetti ha scritto, e molto bene, la storia di una generazione che fatica a trovare vera pace e che nasconde dietro ai Moscow Mule una profonda solitudine» - Daniele Bresciani, Il Messaggero