30 mag 2015

RECENSIONE: - UNA RAGAZZA DA SPOSARE - MEDELEINE WICKHAM



AUTORE: Madeleine WickhamCASA EDITRICE: MondadoriDATA PUBBLICAZIONE: 2012

A diciotto anni, Milly è una ragazza allegra e spensierata che ha tanta voglia di divertirsi e nessuna fretta di diventare adulta. Così quando Allan, un suo conoscente gay, durante una vacanza studio a Cambridge le chiede di sposarlo per permettergli di rimanere in Inghilterra con Rupert, il ragazzo di cui è innamorato, lei accetta senza esitazioni.
Come se fosse un gioco - ma è tutto vero -, Milly si veste da sposa, pronuncia le promesse di matrimonio e posa con Allan per le foto di rito. Ora, per la legge, è la signora Kepinski.
Dieci anni dopo quell'episodio ormai lontano e dimenticato, Milly è una ragazza molto diversa. Si è fidanzata con Simon, che la adora, e i due hanno deciso di sposarsi con una cerimonia da sogno, voluta soprattutto dall'insopportabile madre di lei. Il futuro genero è davvero un ottimo partito, bisogna approfittarne!
Milly è felice e lascia fare. E poi nessuno sa del suo precedente matrimonio, quindi è come se non fosse mai accaduto, no? Peccato che, a soli quattro giorni dal fatidico "sì", il passato ritorni con prepotenza rischiando di rovinare la sua bella favola. Come fare con Simon? E, soprattutto, come tenere a bada sua madre?
Ma la futura sposa non è certo l'unica in famiglia ad avere un segreto...

E' il primo romanzo di Madeleine Wickham (meglio conosciuta come Sophie Kinsella) che leggo e devo dire che anche se l'ho trovato carino, preferisco quelli scritti come Kinsella.
Effettivamente quest'ultimi sono di solito più divertenti, spumeggianti e spensierati.
Una ragazza da sposare è un romanzo corale (vari punti di vista) anche se la storia di Milly è la vicenda attorno alla quale ruotano quelle degli altri personaggi.
Milly è una ragazza che sta per convolare a nozze con l'uomo "perfetto" e tutto sembra procedere per il verso giusto, almeno fino a quando un passato, che avrebbe preferito dimenticare, ritorna rischiando di rovinare tutto.
Milly è una ragazza dolce ma molto ingenua (forse troppo!) e a volte con un atteggiamento immaturo (non sempre risulta simptica al lettore).
I temi ricorrenti del libro sono: i segreti che non restano mai tali per sempre (l'autrice gestisce bene i vari segreti dei personaggi) e di essere sempre se stessi e non quello che si aspettano gli altri. Un romanzo gradevole, semplice e stravagante con molte storie da raccontare.
Lo stile è scorrevole e veloce, una trama ricca di storie ma alcuni aspetti sono facilmente prevedibili e anche la caratterizzazione dei personaggi aveva bisogno di uno sviluppo maggiore.

Nessun commento:

Posta un commento