31 mag 2015

RECENSIONE: - LA CONTESSA DELLE TENEBRE - LAURA GAY

AUTORE: Laura Gay
CASA EDITRICE: Amazon.it
DATA PUBBLICAZIONE: 2014

Parigi, 1795. Marie Thérèse Charlotte di Borbone da tre anni vive rinchiusa fra le mura della Torre del Tempio, imprigionata dai rivoluzionari francesi. Ha visto morire, uno dopo l’altro, tutti i suoi familiari e ha subito la più tremenda delle umiliazioni: lo stupro; teme di non avere alcuna via d’uscita quando le viene proposta la liberazione, in cambio di dodici prigionieri di guerra.
La stessa sera, mentre si sta svagando con partite a carte e prostitute, Leonardus Cornelius Van der Valck riceve la visita di un nobile austriaco che gli fa un’offerta che non può rifiutare: l’imperatore in persona gli chiede di prendere sotto la propria custodia la cugina, unica superstite della famiglia reale francese. Ma c’è un problema: l’affascinante e scaltro libertino dovrà sposare la ragazza, rimasta incinta durante la prigionia.
Riusciranno due persone tanto diverse a fidarsi l’una dell’altra? E Charlotte saprà superare il trauma della violenza subita, per aprire il suo cuore all’amore vero?
Scottanti passioni, rapimenti, scambi di persona e intrighi politici si susseguono per dare vita a un romanzo in cui amore e coraggio accompagnano il lettore, pagina dopo pagina.

Avevo già letto qualcosa di quest'autrice e devo dire che continuo ad apprezzare il suo stile e le sue storie.
La contessa delle tenebre è un romanzo storico auto-conclusivo che mescola sapientemente romance, Storia e una bella dose di sensualità (per niente volgare e mai fuori posto o eccessiva).
Stavolta l'autrice si è voluta dedicare ad una figura alquanto misteriosa: la figlia superstite della Regina Maria Antonietta e Re Luigi XVI.
Le vicende iniziano nel 1795 e sono narrate attraverso quattro punti vista: Charlotte, la principessa superstite, Leonardus il nobile austriaco costretto a sposarla per proteggerla, la sorellastra di Charlotte che la sostituisce agli occhi del mondo e il duca D'Angouleme, che avrebbe dovuto sposare la principessa. L'autrice, infatti, non si limita a raccontare una sola storia d'amore ma ben due, anche se quella tra Charlotte e Leonardus è quella che domina la scena.
Un romanzo che si legge tutto d'un fiato grazie allo stile semplice e scorrevole, alla curata caratterizzazione dei personaggi e alla teoria intrigante su cui l'autrice ha deciso di basare la storia.
Trovo che abbia saputo ben intrecciare fantasia e Storia. Il risvolto romance però ha avuto più spazio rispetto agli eventi storici dell'epoca e la cosa non mi ha affatto deluso.
Originale e appassionante. Consigliato!

Nessun commento:

Posta un commento