30 mag 2015

RECENSIONE: - LEZIONI DI SEDUZIONE - EMMA WILDES


AUTORE: Emma WildesCASA EDITRICE: LeggerEditoreDATA PUBBLICAZIONE: 2011

Londra 1850. Fra gli scaffali polverosi di una libreria, Brianna scopre un libro scandaloso che farebbe bene a non prendere, pieno di parole che una dama come lei non dovrebbe nemmeno pronunciare. Ma la curiosità è femmina, e Brianna intravede fra quelle pagine la possibilità di dare una veste nuova alla sua vita e al suo matrimonio. È sposata con Colton Northfield, un aristocratico influente e irresistibile, ma freddo e fin troppo rispettoso... I consigli di una cortigiana come lady Rothburg sono ciò che le serve per far innamorare suo marito, e lei è disposta a seguirli alla lettera pur di trasformarsi in una donna coraggiosa e sensuale, una maestra del piacere. Capitolo dopo capitolo, guidata dalla voce audace e senza scrupoli dell’irriverente scrittrice, Brianna scoprirà cosa significa essere una vera donna, svelando nuovi aspetti della propria personalità.

Lezioni di seduzione è un romance storico che vede protagoniste ben due storie d'amore: Brianna/Colton e Robert/Rebecca. La seconda ha uno sviluppo più classico (una donna nubile che cerca di farsi notare dall'uomo che ama segretamente da un anno), al contrario della prima un pò più inusuale (una donna sposata che cerca di conquistare suo marito). Proprio per questo, i punti di vista sono quattro ma nessun problema per il lettore, anzi penso sia stato un buon espediente.
Tutto ha inizio quando Brianna acquista quello che oggi chiamiameremmo manuale per la vita di coppia ma giudicato scandaloso all'epoca dei fatti (Inghilterra 1850). Un volume che aiuterà i nostri protagonisti sotto tutti i punti di vista.
Il livello di sensualità è molto alto ma senza essere volgare o appesantire la narrazione, trama originale, stile scorrevole, personaggi ben caratterizzati.
Brianna è una donna tenace, intelligente, disposta a tutto pur di rendere il suo matrimonio autentico e con un pensiero alquanto moderno. Colton è una persona che prende molto (anzi troppo) seriamente le sue responsabilità, rigido e riservato.
Un romanzo fresco, ironico e coinvolgente. Ho apprezzato anche la scelta di cominciare ogni capitolo con stralci del famoso manuale peccaminoso.
Lascia sicuramente i presupposti per un romanzo tutto per Damien (uno dei personaggi secondari) e la voglia di leggere subito un altro.

Nessun commento:

Posta un commento