30 mag 2015

RECENSIONE: - BLAMELESS - GAIL CARRIGER

AUTORE: Gail Carriger
CASA EDITRICE: Hachette
DATA PUBBLICAZIONE: 2010

Lasciando la casa del marito per ritrasferirsi presso la sua orribile famiglia, Lady Maccon diventa lo scandalo della stagione londinese.
La regina Vittoria la licenzia dal Consiglio Ombra, e l'unica persona che potrebbe darle le spiegazioni che cerca, Lord Akeldama, lascia inaspettatamente la città.
Come se non bastasse, Alexia viene attaccata da un'orda omicida di coccinelle meccaniche, ad indicare, come solo le coccinelle possono, il fatto che tutti i vampiri di Londra sono ora molto interessati a vedere Alexia decisamente morta.
Mentre Lord Maccon decide di lasciarsi andare, diventando progressivamente sempre più ubriaco, ed il Professor Lyall tenta disperatamente di tenere insieme il branco di licantropi di Woolsey, Alexia vola dall'Inghilterra all'Italia alla ricerca dei misteriosi Templari. Solo loro ne sanno abbastanza sui Preternaturali da spiegarle la sua incresciosa e sconveniente condizione, ma potrebbero rivelare di essere peggio dei vampiri, e per di più... sono armati di pesto.

Le avventure di Alexia Tarabotti, ora Lady Maccon, proseguono nonostante l'interruzione della pubblicazione italiana della serie.
L'edizione inglese del Protettorato del Parasole conta un totale di cinque volumi: Soulless, Changeless, Blameless, Heartless e Timeless.
In questo terzo episodio (il cui titolo è, non a caso, "Senza colpa") la protagonista, rimasta scandalosamente incinta, si trova a dover lasciare la casa di Lord Maccon perché sospettata di adulterio. La sua gravidanza sembra infatti la prova schiacciante di un tradimento, in quanto i Soprannaturali, lupi mannari compresi, sono notoriamente sterili. Eppure Alexia non ha mai avuto altro uomo al di fuori del marito e adesso, rimasta sola, vuole assolutamente scoprire come il concepimento sia stato possibile, ma soprattutto, cosa la doppia natura del nascituro rappresenti per il futuro.
Ancora una volta la nostra Preternaturale preferita ci accompagna in un viaggio rocambolesco e dalle sfumature ironiche, non mancando di dimostrare la solita indipendenza, ma affiancando alla propria risolutezza un'inaspettata fragilità.
Il nostro bel paese ed i suoi abitanti non sono esenti dal sarcastico commentario di Alexia (che tuttavia ne apprezza indubbiamente la cucina). Scandali, intrighi e rivelazioni sul mondo preternaturale condiscono la trama di Blameless, ma non c'è da preoccuparsi: il lieto fine è dietro l'angolo.

Nessun commento:

Posta un commento