09 nov 2015

RECENSIONE: - RUMORS - - REVEALED - A. C. ARTHUR

 

RUMORS e REVEALED (serie Rumors)
auto-pubblicati
Pagine 267 il primo volume e  239 il secondo volume.

Ho scelto di presentarvi la serie completa di Rumors, che è composta da due volumi, perché stiamo parlando di un thriller e a mio giudizio è impensabile presentarlo senza aver letto l’intera storia e aver scoperto alla fine chi è l’assassino di Landy.
Faccio una piccola premessa: questo romanzo a mio giudizio è stupendo, un piccolo gioiello da gustare lentamente. É un romanzo intenso, ricco di colpi di scena, inquietante e a suo modo molto sensuale, l’unica pecca (scusate ma non posso non dirlo) è averlo diviso a metà.
Lo consiglierei?
Assolutamente sì perché, credetemi, la storia è davvero intrigante e ben scritta, però devo avvertire il lettore che leggere Rumors potrebbe portare all’effetto collaterale di voler uccidere l’autrice, perché il primo volume si conclude in modo un po’ brusco e non avere a portata di mano il secondo, mi avrebbe irritata non poco.
Detto questo, la storia è molto particolare. Un gruppo di ragazzi, giovani, belli, ricchi e con mille sogni nel cassetto, vivono in un piccolo paesino dove il pettegolezzo è lo sport principale.
Nathan è il ragazzo d’oro, giudizioso e sempre disponibile ad aiutare il prossimo. Tenile è la sua fidanzata ed è la classica brava ragazza che sogna di diventare ostetrica e metter su famiglia.
Landy è la più bella e la più ricca del gruppo: ammirata, invidiata e sempre al centro dell’attenzione di tutto il paese. Justin, perennemente in competizione con Nathan, viene da una famiglia meno benestante, ma grazie a una notevole forza di volontà e un certo cinismo si è fatto strada tra i “ragazzi che contano” fidanzandosi con Landy.
Nicole, Kareem e Matt sono altrettanto belli e ricchi e sono i single del gruppo.
L’apparentemente solida amicizia che li unisce viene letteralmente disintegrata da un evento tragico.
Landy viene ritrovata morta nell’appartamento che condivideva con Nicole e Tenile. Per l’esattezza il suo cadavere giace in una pozza di sangue nella camera di Tenile.
I sospetti ricadono su Nathan. Tutto il paese lo dichiara colpevole. La stessa Tenile non ricevendo spiegazioni sul perché il ragazzo torni a casa quella notte, sporco di sangue, non sa più cosa pensare.
Nathan, Nicole e Matt lasciano la città, mentre Tenile, Justin e Kareem restano, cercando di sopravvivere e andare avanti.
Il romanzo comincia proprio dieci anni dopo questo tragico evento, con i preparativi della commemorazione della morte di Landy.
Tenile sta per sposare Justin. Kareem è entrato in polizia e si è fidanzato con la sorella di Tenile. Tutto sembra aver ritrovato una parvenza di normalità, per quanto nessuno abbia mai trovato l’assassino di Landy.
Nathan che vive a New York e non ha mai superato la morte di Landy e la fine della storia d’amore con Tenile, riceve un misterioso biglietto in cui lo si invita a indagare sull’omicidio perché l’assassino potrebbe uccidere ancora.
Il rientro nella piccola cittadina di Nathan, Nicole e Matt distrugge il tenue equilibrio che si era creato e riporta a galla tensioni, sospetti e maldicenze. Pian piano il lettore scopre che tutti i protagonisti, dietro la facciata di bravi ragazzi, nascondono segreti inconfessabili. Questo gruppo così affiatato era davvero così unito? La loro amicizia era davvero così sincera? E il loro amore era davvero amore?
Pian piano verranno a galla mille verità sconvolgenti. Il lettore faticherà a identificarsi in uno dei protagonisti perché oggettivamente è impossibile.
Di questo romanzo mi è piaciuta la trama, decisamente complessa. L’erotismo velatamente presente e che contribuisce a sedurre il lettore, blandendolo e confondendolo in continuazione. I personaggi terribilmente umani: deboli, falsi, meschini e al tempo stesso bisognosi di affetto.
Nessuno si salva, nessuno è senza macchia e alla fine il lettore giungerà alla conclusione che ci sono più colpevoli in questa tragica storia e il peggiore, forse, non è chi ha materialmente eseguito l’assassinio, ma i tanti che hanno taciuto e mentito.
La serie Rumors è un magnifico affresco della nostra società e mi sento di consigliarlo a tutti gli amanti del genere e non solo a loro.

Giudizio complessivo: bellissimo
RECENSIONE A CURA DI
MISST
misst.books@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento