25 set 2015

RECENSIONE: - IL MIO DESTINO SEI TU - MEGAN MAXWELL


AUTORE: Megan Maxwell
CASA EDITRICE: Tre60
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2015

Il vero amore è come una canzone: se ti entra dentro, non pensi ad altro

Ruth ha solo venticinque anni, ma la vita le ha già chiesto molto. E lei ha dato tutto di sé, prima alla sua famiglia e poi all’uomo che amava, rimanendo soltanto con l’orgoglio della propria indipendenza.
Tony è una popstar e alla vita non ha mai dovuto chiedere nulla. Pieno di talento, non c’è festa in cui non si balli al ritmo della sua musica, non c’è VIP che non lo voglia come amico, non c’è ragazza che resista al suo fascino.
Ruth e Tony s’incontrano a un party. Lei è una semplice cameriera, ma lui la nota subito e vuole subito sedurla, a qualunque costo. E Ruth non può far altro che scappare: da una storia magari bellissima, ma destinata a finire presto; da un uomo bello come un dio, ma certamente superficiale; dall’ennesima illusione e da una sicura delusione.

Ruth e Tony non potrebbero essere più diversi. Eppure il destino continua a farli incontrare, come se si divertisse a giocare con loro… E così, tra segreti, rivelazioni e incertezze, quel gioco diventa ben presto una sfida con una posta altissima: chi dei due sarà capace di rischiare tutto, ancora una volta, nella speranza che la luce dell’amore stavolta non si spenga?

Il mio destino sei tu è un romanzo che può essere letto anche singolarmente ma in realtà presenta collegamenti con altri due libri: Chiedimi chi sono e Solo per questa notte.
Il collegamento sta nel fatto che i protagonisti maschili sono tre fratelli: Dylan è il protagonista dei primi due mentre a Tony e ad Omar (quest'ultimo ha un ruolo più marginale) è stato dedicato questo. Per gli appassionati, ritroverete anche Dylan e sua moglie come personaggi secondari.
Ma passiamo al romanzo in questione. Confesso di non aver mai letto alcun libro di quest'autrice e devo dire che mi è piaciuto, nonostante qualche perplessità.
Siamo a Los Angeles, Tony è un compositore ricco, sexy, famoso e circondato da donne bellissime.Durante una festa, incontra Ruth una cameriera che sembra immune al suo fascino, invece, non solo cerca di tenersi alla larga ma nasconde un passato doloroso che l'ha resa molto diffidente.
La trama è lineare e non presenta grandi svolte impreviste, invece, a renderla diversa è che fino ad un certo punto tutto ruota attorno alla storia d'amore tra Tony e Ruth, poi a questa si aggiunge anche quella di Omar.
Mi sono piaciuti entrambi i protagonisti, ho solo un dubbio riguardo a Ruth e mi riferisco al fatto che nonostante stia fuggendo da una persona pericolosa decide di frequentare qualcuno famoso senza pensare che potrebbe apparire su qualche giornale, facendosi così rintracciare. Solo dopo un bel po' di pagine le faranno notare che frequentando un personaggio pubblico potrebbe avere qualche problema di privacy. Ho anche qualche perplessità sul fatto che una donna con una famiglia particolare a carico sia così imprudente da appartarsi con uno sconosciuto (anche se famoso) in un hotel.
Altra cosa è che nonostante sia scorrevole e coinvolgente, forse lo avrei sfoltito un po' perché ci sono pagine in cui non accade niente di rilevante ai fini della storia.
Per il resto, è una storia romantica con pizzico di umorismo, molto passionale e non vi nascondo che c'è stato anche un momento in cui mi sono commossa.
Ho apprezzato lo stile fresco e l'inserimento delle parti di testi di canzoni. Sicuramente invoglia alla lettura di qualche altro libro di quest'autrice.

Nessun commento:

Posta un commento