01 lug 2015

RECENSIONE: - PERFECT OPPOSITE - ZOYA TESSI


Autore: Zoya Tessi
Titolo: Perfect Opposite
Lingua: Inglese


Mi sono imbattuta in questo libro mentre ero alla ricerca di novità da aggiungere alla lista sempre più lunga di libri da leggere.
Non sono mai stata una lettrice che giudica il libro dalla copertina e ,ad essere sincera, se lo avessi fatto in questo caso non me ne sarei pentita. Perché? Perché secondo me l'immagine scelta rappresenta a pieno quella che poi è la storia scritta, perché gli dona quella punta di thriller presente nel libro anche se è una storia d'amore. Anzi a dirla tutta penso sia più espressiva la copertina della seguente trama :

I loro desideri erano semplici e modesti. Ma il Fato ha in serbo altre cose, e a volte può essere davvero un sadico.
Tutto ciò che Lui voleva era portare a termine il lavoro e sopportare questi lunghi mesi facendo da babysitter a una ragazzina ricca e viziata. Senza strangolarla a mani nude durante il percorso. Bè, sarà molto più semplice dirlo che farlo.
Tutto ciò che Lei voleva era scappare dal passato e vivere come qualsiasi altra ragazza diciannovenne. Il suo piano sicuramente non includeva l'arrogante ,selvaggio tatuato con il suo orribile taglio alla moicana e la mancanza di buone maniere, il cui unico scopo è quello di starle incollato e metterle a soqquadro la vita.
Ma le persone non sempre sono ciò che sembrano, giusto?

Sin dai primi capitoli è chiaro che ne vedremo delle belle poiché i due ,il bodyguard Alex e la "Principessa" Sasha, si ritroveranno a convivere per volere del padre di lei. Come possiamo intuire nessun padre con un minimo di buon senso sarebbe favorevole a una cosa simile, ma la realtà in cui vive Sasha non è propriamente rose e fiori; infatti suo padre è un mafioso che ha il suo bel giro d'affari, sfortunatamente uno di questi non si è concluso come sperava e quindi ha ben deciso di pensare alla salvaguardia della figlia.
E' più che comprensibile il perché Sasha voglia ricominciare da capo, senza voler avere a che fare con suo padre e il suo entourage di gorilla ma sfortunatamente uno di questi diventa una presenza fissa in casa. E' alto, massiccio ,pieno di tatuaggi e un taglio che non passa inosservato, guida una motocicletta….insomma è il cattivo ragazzo per eccellenza!
Sasha dal canto suo ,per quanto possa esser rimasta senza parole durante il loro primo incontro (una delle scene migliori a mio avviso), si è ripresa subito e si è calata nei panni di quella "ma perché proprio a me " misto a "la situazione non è delle migliori ma almeno lui è un figo da paura". Come spiegare alla coinquilina la presenza di Alex? Facendolo diventare il cugino che non vede da tanto tempo e con il quale non ha molto in comune se non un carattere burbero e diffidente, motivo per il quale se in casa non perdono occasione per pizzicarsi a vicenda, fuori è molto più complicato per Alex adempire al suo dovere poiché Sasha fa di tutto per sfuggire al suo controllo.
Inevitabilmente la convivenza li avvicinerà e lei troverà qualcuno con cui confidarsi su alcune vicende del passato che l'ha segnata a vita, ma Alex chi è?
La particolarità del libro consiste proprio nell'epilogo, un qualcosa che sinceramente non mi sarei aspettata.
Solo alla fine l'autrice ci svelerà dei particolari del nostro uomo che ci aiutano a capire dei comportamenti e delle parole dette in situazioni precedenti ma forse tutto ciò accade proprio quando ogni speranza di stare insieme è persa…forse per sempre.
Ho adorato questo libro per la capacità della Tessi di riuscire a sviluppare una trama che parte leggera e quasi comica per poi assumere un ritmo incalzante, dovuto sia ai pericoli che affrontano insieme sia ai loro sentimenti che crescono man mano, e terminare con un colpo di scena strappalacrime ; penso che definirlo come un libro capace di farti perdere la nozione del tempo e di tenerti sveglia anche di notte pur di leggerlo sia un feedback più che positivo.
Alla prossima.

Nessun commento:

Posta un commento