18 set 2016

RECENSIONE: - CALENDAR GIRL APRILE MAGGIO GIUGNO - AUDREY CARLAN


Calendar girl
2016

Dopo tre mesi molto diversi da come se li era immaginati, Mia è pronta a ripartire. A proseguire il suo viaggio lungo un anno iniziato per salvare la vita di suo padre. L'aspetta un aprile a Boston in compagnia di Mason "Mace" Murphy, campione di baseball. Tutto ciò che Mia detesta in un uomo impacchettato in un regalo da sogno: talentuoso, fisico atletico, lineamenti scolpiti ma. Completamente pieno di sé. Un maggio alle Hawaii a fare la modella di punta per una campagna di costumi da bagno. Un mese di gioie, risate e piacere in compagnia di Tai, il peccaminoso samoano con un intricato tatuaggio tribale disegnato lungo l'intero lato sinistro del suo corpo muscoloso. E un giugno a Washington a fianco di un ricco filantropo. Trenta giorni nell'universo della politica. Un mondo di intrighi, potere, denaro e uomini senza scrupoli. E poi c'è sempre Wes, l'uomo che forse potrebbe impegnarla per sempre. Quello che si è conquistato un pezzo del suo cuore. Anche se insieme hanno deciso di lasciare per quest'anno i sentimenti sullo sfondo mentre ciascuno vive la sua vita. Perché quello che conta è il viaggio..

Calendar Girl è un singolare romanzo erotico "a puntate" che vede protagonista Mia, una ragazza di 24 anni che per saldare un debito di un milione di dollari contratto dal padre, decide di lavorare come escort per 12 mesi. Ogni mese un cliente e una città diversa. Per un anno dovrà dimenticare la sua vecchia vita di aspirante attrice e concentrarsi esclusivamente sui clienti che le verranno assegnati.
Se il primo mi aveva lasciato un po' perplessa, ora sono decisamente convinta che la storia non mi convince per niente.
Sono ancora sicura che l'idea che sta alla base dell'intera serie era buona, peccato che sia andata sprecata così.
Le vicende sono raccontate in prima persona dal punto di vista della protagonista e lo stile è scorrevole e leggero ma la piega che sta prendendo la storia e la caratterizzazione di Mia mi hanno fatto perdere quell'iniziale simpatia che provavo per lei e l'interesse per la storia stessa.
Stavolta Mia passerà un mese con Mace, battitore dei Rex Sox a Boston, modella di costumi da bagno alle Hawaii dove incontra un uomo del luogo (il cliente è sposato e anziano) e Warren imprenditore che frequenta ambienti politici a Washinghton.
Mia in questi ultimi tre mesi comincia ad essere un personaggio incoerente nelle sue scelte. Sembra essere innamorata di Wes, però non esita ad andare a letto con altri senza alcun problema (compresi anche vecchi clienti).
La trama non è ripetitiva (avevo paura che lo diventasse) ma comincia a diventare sempre più inverosimile e Mia sembra una ninfomane.
Pensavo potesse migliorare, livello di sensualità molto alto ma di romantico non ho visto niente in questi mesi.
Non so perché, ma i libri parecchio chiacchierati finiscono sempre per non entusiasmarmi come è successo ad altri.

Nessun commento:

Posta un commento