27 apr 2016

NEWS VALLARDI



Una primavera nel segno dei Royals con Enrica Roddolo, esperta delle maggiori Case reali europee

«Sono ormai sessant’anni da quando mamma Grace arrivò a Monaco… il tempo è veloce. Ma presto, credo nel 2017, i ricordi di mamma torneranno a casa, al porto ci sarà un museo per lei e la storia dei Grimaldi», ha confidato il principe Alberto di Monaco, intervistato da Enrica Roddolo, giornalista del Corriere della Sera, biografa del principe al quale ha dedicato Ritratto di un Principe (Tea) e saggista Vallardi (Dio Salvi le regine, Invito a corte e l’ultimo libro Sì. Matrimoni regali, matrimoni reali - scritto con Giuliana Parabiago).  «Ma il sessantesimo dalle nozze di Grace e Ranieri lo scorso 18 aprile è stato solo il primo dei grandi anniversari Royal del 2016», continua Enrica Roddolo che ha avuto accesso alla Casa reale di Londra (ha incontrato e intervistato i principi Carlo con Camilla, Harry e Andrea), Monaco (Alberto e Charlène) e Spagna.

«Con aprile sono iniziati anche i festeggiamenti per i primi 90 anni di Sua Maestà, Elisabetta II: il 21 aprile Elisabetta II ha spento le candeline e già si prepara il grande festeggiamento, a metà maggio, della famiglia reale a Windsor Castle, residenza del cuore della regina -come spiega Roddolo. Un super show con 1.500 performers, inclusi musicisti, ballerini, corali e ben 900 cavalli, metteranno in scena la vita della regina. Poi, l’11 e 12 giugno, il grande party di strada lungo il Mall che porta a Buckingham palace a Londra, assieme al classico Trooping the Colour, la parata che ogni anno rende omaggio all’anniversario di Sua Maestà che per lunga tradizione storica moltiplica ogni anno per due i festeggiamenti: ad aprile e a giugno (a proposito, a giugno anche Filippo di Edimburgo taglierà una boa importante: 95 anni)» .

Basterebbero questi due anniversari per dedicare il 2016 ai Royals.

Invece, la data più romantica tra i tanti anniversari Royal di quest’anno, scoccherà il 29 aprile: «Saranno 5 anni esatti dalle nozze di William e Kate: e la luna di miele degli inglesi e del mondo con questa coppia di cuori e blasone, non è mai finita - continua Roddolo. Da quel giorno di aprile del 2011 quando in una Westminster Cathedral trasformata per un giorno in un bosco incantato (con alberi di alto fusto) William, nella scarlatta uniforme delle Irish Guards, e Kate nell’abito disegnato da Sarah Burton, si giurarono il loro amore. Una luna di miele rinsaldata dalla nascita del principino George e poi della principessina Charlotte Elizabeth Diana. A proposito di Londra ancora, il 2016 è già riuscito persino a far amare agli inglesi Carlo e Camilla, sempre più vicini alla prospettiva del trono, con il principe ereditario al quale ormai la regina delega sempre più spesso i suoi Royal engagements, come dimostra il viaggio appena concluso in India e Buthan con la Duchessa di Cambridge».

In Spagna, poi, il prossimo 19 giugno, saranno invece 2 anni dall’ascesa al trono di Felipe, salito al trono dopo il passo indietro di Juan Carlos (e del «Juancarlismo»), con mille incognite sulla monarchia. Ma che nel complesso scenario politico spagnolo del 2016 si è dimostrato un baricentro. E l’1 luglio, la stagione dei grandi anniversari Royal, farà quindi ritorno sulla Cote d’Azur: saranno infatti 5 anni dalle nozze di Alberto e Charlène. Vestita Armani, una sirena con l’abito dall’infinito strascico acceso dai bagliori di 40 mila cristalli e 20 mila gocce di madreperla (in tutto 130 metri di tessuto), la Princesse con una storia di nuotatrice, quel giorno del 2011 scambiò il podio agonistico con il Rocher. Come ieri Grace disse adieu al cinema per la vita al Palais. E un anno fa i gemelli Jacques e Gabriella, non solo hanno assicurato la successione, moltiplicata per due. Ma hanno anche avvicinato di più la nuova Princesse ai monegaschi.

Nessun commento:

Posta un commento